Loading...

Indicolite

Home / News / Indicolite

Indicolite: l’affascinante e maestosa tormalina blu

In natura i minerali possono assumere colorazioni infinite grazie agli scambi atomici all’interno del reticolo cristallino, oppure per deviazioni dello stesso; non solo i diamanti hanno questa straordinaria capacità, ma esiste un altro gruppo di gemme conosciuto per le sue variopinte colorazioni assunte grazie all’”elasticità” della struttura cristallina: stiamo parlando delle tormaline.

Crediti foto: www.jewelers.org

Il nome deriva dalla parola cingalese “Thuramali” significante proprio “pietra dai colori misti”; nell’infinità di tonalità che queste gemme possono assumere ve ne sono alcune di particolare interesse per la gioielleria: si tratta delle tormaline parahiba (tra le più rare e preziose), le rubelliti (dall’intenso colore rosso purpureo), le tormaline watermelon e, non per ultime, le tormaline varietà indicolite.

Forse il nome può suonarvi nuovo, ma magari il colore può ricordarvi splendidi gioielli visti in qualche vetrina del centro: un blu verdastro molto intenso, dello stesso colore del mare blu profondo.

The Great Divide Tourmaline è stata rinvenuta nella miniera brasiliana di Pederneira, Minas Gerais, negli anni ’90. Ha un valore stimato di circa 1.2 milioni di dollari americani (fonte: eragem.com).
Crediti foto: Astro Gallery of Gems, 2017

Questi minerali crescono nelle viscere della Terra, quando i liquidi magmatici, ricchi in elementi chimici, si raffreddano formando delle vere e proprie sacche ricche in bellissimi cristalli perfettamente sviluppati.
Se siamo abbastanza fortunati, un minatore di qualche sperduta miniera russa, africana, afghana o brasiliana troverà tale “sacca” e porterà alla luce le sue formazioni cristalline, permettendoci così di apprezzare e incastonare tali rarità.
Proprio per via della loro formazione, possono raggiungere dimensioni considerevoli e, conseguentemente, anche prezzi da capogiro!

Anello con montatura in platino, Tormalina indicolite centrale taglio smeraldo dal peso di 4,79 ct e diamanti trapezoidali dal peso di 0,87 ct.
Crediti foto: www.oscarheyman.com

Le indicoliti sono particolarmente apprezzate dal mercato in quanto simulano per colore e brillantezza altre gemme molto più rare e costose come zaffiri o zirconi naturali blu, oltre che alle sue strette parenti parahiba: si differenziano – gemmologicamente parlando – da quest’ultime solo per l’assenza di rame nel reticolo cristallino, con aspetto e colore del tutto simili nelle qualità più pregiate.

Le tormaline varietà indicolite sono quindi gemme molto versatili, spesso usate dagli artigiani orafi per creare composizioni dal grande impatto visivo.

Articolo a cura di Giulia Lombardo