Loading...

Black Diamonds

Home / News / Black Diamonds

The “dark side” of diamonds

Come già descritto nell’articolo “L’arcobaleno dei diamanti”, queste preziosissime gemme sono in grado di assumere numerose colorazioni che variano dai toni chiari – come il giallo ed il rosa – fino a raggiungere il blu, il bruno ed il nero. In particolar modo i diamanti neri hanno assunto nel corso del tempo sempre più successo nel mondo della gioielleria: hanno prezzi più contenuti rispetto ai corrispettivi incolori e sono molto apprezzati sia dal pubblico femminile che maschile.

Crediti foto: www.catbirdnyc.com

Devono la loro colorazione alla consistente presenza di inclusioni di grafite che conferiscono il tono nero; proprio per via di tali inclusioni e per le loro qualità queste gemme cominciarono ad essere estratte come prodotto ad uso industriale (per utilizzi in campo degli abrasivi) e solo successivamente nel corso del tempo si riuscì ad apprezzare il loro potenziale come gemme, sfruttandole in gioielleria ed incastonandole in oggetti di diversa fattura.

Nel corso degli ultimi anni la domanda del pubblico nei confronti di questo tipo di diamante è notevolmente aumentata: si presta ad essere montato su prodotti in oro bianco, oro rosa, platino e talvolta anche argento, è resistente agli urti ed è molto versatile in termini di gusti, dato che sempre più spesso anche gli uomini desiderano indossare gioielli con diamanti come tennis ed anelli.

Gli anelli di fidanzamento con diamanti neri hanno ottenuto un’enorme visibilità quando Carrie Bradshaw – l’attrice di Sex and The City – ha ricevuto nel 2010 uno stupendo solitario con un diamante nero da 5.00 carati, dando il via ad un trend che è rimasto vivo nel corso del tempo: spesso accostato ai diamanti bianchi conferisce al gioiello un’unicità e una ricercatezza che va oltre al gusto comune.

Crediti foto: www.linneys.com.au

Crediti foto: www.whowhatwear.co.uk

Articolo a cura di Giulia Lombardo